Skip main navigation

Avvicinarsi maggiormente a Dio

Dio è reale. Ti conosce e ti ama. Puoi sviluppare un rapporto più stretto grazie alla fede, alla preghiera e alla lettura delle Scritture. Lo Spirito Santo ti aiuterà mentre cerchi di conoscere meglio Dio.

Scopri lo scopo che Dio ha per te

Domande comuni

Le persone hanno molte domande riguardo ai “mormoni” o, più propriamente, riguardo ai membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Clicca qui per vedere l’elenco completo.

Siamo tutti figli del nostro Padre Celeste, il quale, come Padre premuroso e amorevole, sa chi sei. Egli ti conosce; conosce le tue difficoltà, i tuoi trionfi, i tuoi punti di forza e il tuo incredibile potenziale. E poiché conosce tutte queste cose, Egli ti ama. Per Lui niente è più importante della tua felicità. Ecco perché Egli desidera che tu impari a conoscerLo.

La felicità è una scelta. Possiamo scegliere di essere felici anche quando le cose vanno male. Dobbiamo ricordare che Dio ci ama e che “tutte le cose cooperano al bene” (Romani 8:28). Siamo qui per progredire mediante le difficoltà, ma siamo qui anche per trovare la felicità lungo la via. Possiamo scegliere la felicità non paragonandoci agli altri, essendo grati delle cose che abbiamo, circondandoci di persone positive, servendo gli altri e riconoscendo la mano di Dio nella nostra vita. Il Libro di Mormon ci dice che “gli uomini sono affinché possano provare gioia” (2 Nefi 2:25).

Esistono molti modi diversi di pregare. Possiamo pregare da soli o con tutta la famiglia. A dir la verità, possiamo pregare prima dei pasti, prima di andare a letto, come prima cosa al mattino o in qualsiasi momento. Ciò che conta è riservare del tempo per offrire in modo sincero la nostra gratitudine a Dio e per chiederGli aiuto.

Oltre alla preghiera, anche la meditazione può aiutarci a incentrare i nostri pensieri su Dio e può aiutarci a sentire lo Spirito. In tal senso, la meditazione è una forma di preghiera.

Questa è una domanda difficile. Si parte sempre dalle piccole cose. La prima cosa è avere il desiderio di cambiare, oltre alla speranza che sia possibile farlo. Puoi farcela con l’aiuto di Dio. Il Libro di Mormon ci dice che “mediante cose piccole e semplici si avverano grandi cose” (Alma 37:6).

Scegli alcune cose semplici su cui poter lavorare. Potrebbe trattarsi di obiettivi spirituali come la preghiera, la lettura delle Scritture o l’andare in chiesa. Potresti anche fissare obiettivi per superare cattive abitudini o peccati. Gesù ha pagato il prezzo di tutti i nostri errori, dei nostri peccati e dei nostri dolori perché nessuno di noi è perfetto. Se non sai che cosa devi cambiare, prova a chiedere a Dio. Puoi anche organizzare un incontro con i missionari, i quali possono aiutarti a saperne di più su ciò che Dio vuole per te.

Non c’è nulla di male nel sentirsi tristi. Puoi essere triste e avere comunque fede nel fatto che Dio ti ama e che, alla fine, tutto andrà bene.

Non aver paura di parlare con qualcuno dei tuoi sentimenti, per esempio con uno psicologo, un familiare, un amico fidato o un dirigente ecclesiastico. Permetti a queste persone di darti conforto, anche se non possono capire appieno quello che stai vivendo.

Puoi anche trovare pace nel vangelo di Gesù Cristo. Dio ti è vicino, si preoccupa per te e ti conosce. Gesù ha preso su di sé tutta la sofferenza per poter sapere come aiutarti a superare la tua. Puoi stare di nuovo con i tuoi cari dopo la morte. Questi insegnamenti non cancellano tutto il dolore, ma possono darti speranza e aiutarti a capire.

“E asciugherà ogni lagrima dagli occhi loro e la morte non sarà più; né ci saran più cordoglio, né grido, né dolore, poiché le cose di prima sono passate” (Apocalisse 21:4).

Mormon.org Chat is typing...