Skip main navigation

Da dove veniamo?

Per comprendere il tuo scopo qui, è utile sapere da dove sei venuto. In breve, prima che tu nascessi il tuo spirito viveva in cielo.

Una volta vivevamo alla presenza di Dio

Prima che la terra fosse creata, tutti noi vivevamo con Dio, il nostro Padre Celeste. Egli voleva che imparassimo dalle esperienze vissute qui sulla terra per aiutarci a diventare più simili a Lui. Proprio come i figli che lasciano casa per andare all’università, abbiamo bisogno di lasciare la nostra casa celeste per crescere a livello personale, per imparare dai nostri errori, per trovare gioia e sviluppare la fede. Per progredire, ci serviva un ambiente che ci avrebbe messo alla prova. Così Dio ha creato questa terra e ci ha insegnato il Suo piano per la nostra felicità. Siamo tutti qui perché ci siamo fidati del Suo piano, che è progettato per permetterci di ritornare a vivere con Lui.

Impara il piano di salvezza di Dio

Da dove vengo?

Prima di nascere vivevi con il tuo Padre Celeste. Egli ti conosceva, ti amava e ti ha istruito sulle scelte che conducono alla felicità duratura. Questo periodo è chiamato “esistenza preterrena”.

Dio ci ha presentato il Suo piano

Dio voleva che venissimo sulla terra per ottenere un corpo fisico. Qui affrontiamo difficoltà e situazioni che ci aiutano a imparare e a crescere così che possiamo diventare più simili a Lui.

Gesù è stato scelto come nostro Salvatore

Dio sapeva che avremmo fatto errori, così scelse Gesù Cristo affinché venisse sulla terra e soffrisse per i nostri peccati. Il sacrificio di Gesù ci permette di essere perdonati dei nostri peccati e di esserne purificati, in modo che un giorno potremo tornare a vivere di nuovo con Dio.

Qual è il mio scopo nella vita?

Noi non ricordiamo di aver vissuto con Dio prima di venire sulla terra. Pertanto dobbiamo imparare ad avere fede e a scegliere tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. La vita non è facile, ma i momenti difficili ci aiutano ad apprezzare la felicità e la pace.

Il sacrificio di Gesù

Gesù soffrì e morì per i nostri peccati. Tuttavia, il Suo sacrificio non ci solleva dalla nostra responsabilità. Dobbiamo scegliere di accettare Gesù pentendoci quando facciamo degli errori, facendoci battezzare e obbedendo ai Suoi comandamenti.

Dove andremo quando moriremo?

Alla morte il nostro spirito e il nostro corpo si separano. Il nostro spirito va nel mondo degli spiriti. È un luogo di riposo e di felicità per coloro che hanno fatto delle buone scelte, mentre coloro che hanno fatto delle scelte sbagliate si troveranno in una condizione di infelicità, chiamata anche “inferno”.

Il mondo degli spiriti

Il mondo degli spiriti non è una destinazione definitiva o un giudizio finale. Infatti, poiché Dio è così amorevole e giusto, alle persone che si trovano in questa condizione di infelicità e che non hanno mai conosciuto Gesù in questa vita sarà insegnato il Vangelo e verrà loro data l’opportunità di accettarLo.

Tutti vivremo di nuovo

Gesù ha vinto la morte così che tutti noi potessimo vivere di nuovo. Questo evento si chiama risurrezione. Quando risorgeremo, il nostro spirito e il nostro corpo si riuniranno. Il nostro corpo sarà perfetto e non moriremo mai più.

Il Giudizio finale

Gesù ci giudicherà in base alle nostre azioni e ai desideri del nostro cuore. Egli sarà il più misericordioso possibile. Poiché le nostre opere e i nostri desideri sono diversi da persona a persona, in cielo ci sono diversi regni o gradi di gloria.

Il regno celeste

Il nostro Padre Celeste e Gesù risiedono nel regno celeste. Se vivrai seguendo gli insegnamenti di Gesù e sarai purificato dal peccato tramite il Suo sacrificio, andrai in quel luogo. Vivrai alla presenza di Dio e proverai una gioia eterna.

Il regno terrestre

Le persone che si rifiutano di accettare il vangelo di Gesù Cristo, ma che vivono comunque delle vite onorevoli riceveranno un posto nel regno terrestre.

Ricomincia
Il regno teleste

Coloro che persistono nei propri peccati e non si pentono riceveranno un posto nel regno teleste.

Lo scopo della vita sulla terra

Secondo il piano di Dio, alla nascita riceviamo un corpo fisico. Affrontiamo numerose difficoltà e tentazioni, ma sperimentiamo anche la felicità e l’amore. Perché potessimo imparare mediante la fede, Dio ha fatto in modo che dimenticassimo la vita trascorsa in cielo. Ci ha anche dato la libertà di scegliere in modo che potessimo decidere personalmente tra il bene e il male. La vita sulla terra è diventata un banco di prova in cui le nostre decisioni di vivere una vita all’insegna del bene e di seguire Dio avrebbero determinato se un giorno saremmo stati pronti a tornare a vivere di nuovo con Lui.

Dio ci ha donato Suo Figlio perché fosse il nostro Salvatore

Il Padre Celeste sapeva che nessuno di noi avrebbe raggiunto la perfezione durante questa vita. Per vincere i peccati e gli errori che avremmo commesso, Dio ci ha dato un Salvatore. Ha mandato il Suo Figlio diletto, Gesù Cristo, per permetterci di essere perdonati e per insegnarci come possiamo tornare al nostro Padre Celeste.

I missionari possono spiegare nel dettaglio il piano di salvezza e il ruolo di Gesù Cristo, e sono felici di rispondere a qualunque domanda potresti avere. La conoscenza del piano di Dio può cambiare la tua prospettiva e può aiutarti a vivere con speranza, gioia e intento maggiori.

Da dove vengo? Perché sono qui? Dove sto andando?

Puoi conoscere il piano di Dio grazie al Libro di Mormon

Puoi sapere personalmente che il piano di Dio è reale. Puoi anche sapere in che modo gli insegnamenti di Gesù Cristo possono aiutarti a vivere con intento, speranza e felicità maggiori, anche nei momenti di difficoltà o di incertezza. Queste verità sono insegnate chiaramente nel Libro di Mormon. Puoi ricevere gratuitamente la tua copia personale di questo libro.

Ricevi una copia gratuita del Libro di Mormon
Mormon.org Chat is typing...