Skip main navigation

Chi ha scritto il Libro di Mormon?

Come la Bibbia, il Libro di Mormon ha molti autori.

Il Libro di Mormon è, in realtà, una raccolta di storie tramandate da un autore all’altro. Il primo è stato il profeta Nefi, che aveva lasciato Gerusalemme insieme alla famiglia intorno al 600 a.C. e aveva raggiunto le Americhe in nave. Nefi ha affidato le tavole al fratello più giovane, Giacobbe, che le ha date a suo figlio Enos. Ogni autore ha sempre affidato le tavole a qualcuno di cui si fidava.

Perché è intitolato “Il Libro di Mormon”?

Dopo centinaia di anni, le tavole sono state affidate a Mormon, il quale era sia un profeta che un capo militare. Mormon ha condensato tutti gli scritti in un unico volume, inciso su sottili fogli di metallo. Lo ha intitolato “Il Libro di Mormon”. Prima di morire, Mormon ha affidato le tavole a suo figlio Moroni. Moroni ha aggiunto qualche parola, poi le ha sepolte.

Joseph Smith ha tradotto il Libro di Mormon

Nel1823, Moroni è apparso a Joseph Smith come angelo e gli ha detto dov’erano sepolte le tavole. Joseph Smith le ha tradotte in inglese per dono e potere di Dio e il Libro di Mormon è stato pubblicato a Palmyra, New York, nel 1830.

Da allora, questo sacro volume è stato tradotto in più di 100 lingue e ne sono state stampate oltre 150 milioni di copie.

Ricevi una copia gratuita del Libro di Mormon
Mormon.org Chat is typing...