Skip main navigation

Le beatitudini

Una volta Gesù, il nostro Grande Maestro, ha tenuto un sermone sul Monte degli Ulivi, il celeberrimo Sermone sul Monte. È stato qui che ha rivelato una legge superiore di amore e ha insegnato le beatitudini: caratteristiche spirituali a cui possiamo aspirare anche oggi.

Matteo 5:3–12

3 Beati i poveri in ispirito, perché di loro è il regno de’ cieli.

4 Beati quelli che fanno cordoglio, perché essi saranno consolati.

5 Beati i mansueti, perché essi erederanno la terra.

6 Beati quelli che sono affamati ed assetati della giustizia, perché essi saranno saziati.

7 Beati i misericordiosi, perché a loro misericordia sarà fatta.

8 Beati i puri di cuore, perché essi vedranno Iddio.

9 Beati quelli che s’adoperano alla pace, perché essi saran chiamati figliuoli di Dio.

10 Beati i perseguitati per cagion di giustizia, perché di loro è il regno dei cieli.

11 Beati voi, quando v’oltraggeranno e vi perseguiteranno e, mentendo, diranno contro di voi ogni sorta di male per cagion mia.

12 Rallegratevi e giubilate, perché il vostro premio è grande ne’ cieli; poiché così hanno perseguitato i profeti che sono stati prima di voi.

Le beatitudini del Sermone sul Monte

Le beatitudini ci aiutano a capire meglio le benedizioni che Dio ha in serbo per noi e ci aiutano a capire che cosa significa essere un seguace di Gesù.

Comprendere le beatitudini

“Beati i poveri in ispirito, perché di loro è il regno de’ cieli”

Essere poveri in spirito significa essere umili e disposti a imparare. Gesù vuole che riconosciamo sempre con umiltà che abbiamo bisogno di Lui.

Matteo 5:3

“Beati i mansueti, perché essi erederanno la terra”

Essere mansueti significa essere gentili, premurosi, pazienti e tolleranti — non orgogliosi, tronfi o presuntuosi. Il Salvatore ha mostrato la Sua mitezza con la Sua disponibilità a sottomettersi alla volontà di Dio. Persino in un momento di agonia estrema, ha detto a Dio: “Però, non la mia volontà, ma la tua sia fatta” (Luca 22:42).

Matteo 5:5

“Beati i misericordiosi, perché a loro misericordia sarà fatta”

Gesù Cristo era un esempio perfetto del mostrare perdono e misericordia. Anche mentre soffriva sulla croce, ha detto: “Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno” (Luca 23:34). Dato che tutti abbiamo bisogno di misericordia, tutti dobbiamo mostrare misericordia.

Matteo 5:7

“Beati quelli che s’adoperano alla pace, perché essi saran chiamati figliuoli di Dio”

Un altro nome di Gesù è “Principe della pace”. Gesù ci incoraggia a seguire il Suo esempio amando tutti in modo da poter vivere insieme in pace.

Matteo 5:9

“Beati quelli che fanno cordoglio, perché essi saranno consolati”

Affronteremo difficoltà e problemi che ci metteranno alla prova. Ci viene promesso che, se affronteremo con pazienza le perdite e le prove, saremo benedetti mentre le sopporteremo. Quando ne avremo bisogno, Dio manderà il Suo Santo Spirito a consolarci.

Matteo 5:4

“Beati quelli che sono affamati ed assetati della giustizia”

Possiamo avvicinarci maggiormente a Dio quando proviamo a seguire i Suoi insegnamenti e a conoscerLo meglio. Più conoscenza ricercheremo, più conoscenza Egli ci donerà.

Matteo 5:6

“Beati i puri di cuore, perché essi vedranno Iddio”

Dio si farà conoscere da noi se saremo puri di cuore. Se ci sforzeremo onestamente di essere simili a Dio, le nostre motivazioni e le nostre azioni saranno nobili e il nostro cuore sarà puro.

Matteo 5:8

Ricomincia
“Beati i perseguitati per cagion di giustizia”

Forse saremo criticati per come viviamo, per ciò in cui crediamo e per quello che facciamo. Difendiamo con fierezza i principi di Dio ed Egli ci benedirà.

Matteo 5:10

Mormon.org Chat is typing...